24 Mar 2011

Le celebrazioni, inserite nell’ambito della legge regionale che intende valorizzare e promuovere il patrimonio linguistico veneto, prevedono anche altri due momenti. «Si comincia venerdì mattina, dalle 10 alle 12 a palazzo Nievo a Vicenza – continua Bonotto –  con la presentazione alle scuole superiori del progetto “Storia delle Venezie” dell’istituto di storia sociale e religiosa di Vicenza, spiegato dal professor Giorgio Cracco. Dalle 18 alle 20 a Villa Cordellina Lombardi di Montecchio Maggiore andrà in scena, invece, l’incontro culturale “Veneto: un percorso che dura da più di 2000 anni». Si potrà assistere ad una rappresentazione teatrale in lingua veneta proposta da Theama Teatro e ascoltare la musica della “Banda Brian”. Ma sarà possibile anche imparare i balli folkloristici del gruppo “Ballincontrà” e ascoltare i racconti di Claudio Capozzo sul “Veneto delle tradizioni”. Sabato invece, dalle 20.30 alle 23, il castello di Marostica accoglierà i visitatori illuminato da fiaccole e con animazioni di figuranti, per una passeggiata sotto la luna.

 

popolo_veneto_1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

popolo_veneto_2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riguardo l'autore
L'informazione di punta

Lascia un commento

*