27 Set 2011

La mobilità su strada come strumento di autonomia per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità: questo l’obiettivo del nuovo programma multidisciplinare progettato dalla Cooperativa Solidale Easy di Altavilla Vicentina (Vicenza) in collaborazione con l’Associazione Brain (Ass. Familiari Traumi Cranici) e l’Ospedale San Bortolo di Vicenza e promosso dal Centro di Servizio per il Volontariato (C.S.V.) della Provincia di Vicenza. Il progetto, che comprende il percorso di ritorno alla guida Easy-Drive e l’autofficina Easy-Motor specializzata in allestimenti personalizzati per la guida e il trasporto di disabili. Il centro per la mobilità delle persone disabili, sarà inaugurato giovedì 29 settembre presso la nuova sede dell’officina Easy in via dell’Edilizia,in zona industriale a Vicenza. Easy-Drive è un percorso di accompagnamento concepito per dare la possibilità alle persone disabili, e in particolar modo a coloro che hanno subito un trauma cranico o una lesione midollare, di integrare l’iter riabilitativo ospedaliero sviluppando le capacità psico-fisiche necessarie per il superamento dell’esame della patente e quindi il ritorno al volante in sicurezza. Dopo una prima fase valutativa, effettuata in collaborazione con l’équipe medica dell’Unità Spinale/Gravi Cerebrolesioni della ULSS 6 di Vicenza e utilizzando un simulatore di guida di Fiat Autonomy, viene sviluppato un percorso riabilitativo delle capacità motorie, cognitive e occupazionali necessarie a superare l’esame di guida. Ogni step del percorso Easy-Drive è coordinato da Arianna Lorenzi, Disability Manager del Team Riabilitativo Easy; si tratta di una figura innovativa, da poco introdotta anche nel nostro Paese, che segue e accompagna personalmente i candidati in ogni fase e adempimento, fino ad arrivare alla visita presso la Commissione Medica per le patenti. “Essere autonomi negli spostamenti per raggiungere il posto di lavoro, il cinema o la propria abitazione è un bisogno fondamentale comune a tutti,” dichiara Edda Sgarabottolo, Presidente dell’Associazione Brain. “Quando una persona ha una disabilità psico-motoria, la sua capacità di muoversi liberamente può incidere al punto da emarginarla ed escluderla dalla vita sociale nella propria comunità. Un fenomeno questo che purtroppo accomuna molti disabili nel nostro Paese;” dice Cristian Leorin, Presidente della Cooperativa Easy, “ecco perché riteniamo importante, se non indispensabile, offrire un servizio completo e di altissimo livello medico-riabilitativo mirato a restituire quella libertà di movimento, al di fuori delle proprie mura domestiche, che permette di condurre una vita soddisfacente e il più possibile indipendente”. Per completare il servizio offerto e garantire il necessario raccordo tra il lavoro degli specialisti della riabilitazione e quello dei tecnici, la Cooperativa Easy si è dotata di un laboratorio/ autofficina specializzato per l’adattamento e la personalizzazione degli autoveicoli per ogni tipo di disabilità. All’inaugurazione dei nuovi servizi Easy interverranno Ornella Galleazzo, Consigliere Provinciale e Presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Vicenza, Giovanni Giuliari, Assessore alla Famiglia e alla Pace del Comune di Vicenza, Giannettore Bertagnoni, Direttore dell’Unità Spinale/Gravi Cerebrolesioni dell’Ospedale San Bortolo, e Paola Rigoni Responsabile del Servizio Integrazione Lavorativa (S.I.L.) della ULSS 6 di Vicenza.

Riguardo l'autore
L'informazione di punta

Lascia un commento

*