13 Apr 2012

 

Intorno 7 e venti di mattina ieri il telefono della polizia locale ha iniziato a squillare, “rovente” per le di segnalazione circa un capriolo che percorreva la roggia Malcanton in direzione sud. In particolare, mentre stava accompagnando il figlio a scuola, un dipendente del Comune che passava in auto ha visto in via Santa Maria Maddalena un giovane capriolo, proveniente da via Colleoni, correre spaventato ed andare a sbattere contro la vetrina dell’Hotel Campana, infrangendola. Nella circostanza un gruppo di ragazzi del Centro di formazione professionale “San Gaetano” hanno cercato di andargli vicino, ma l’animale ha reagito scappando verso sud e gettandosi in acqua all’interno della fontana di “Bacco ed Arianna”: probabilmente pensava di aver trovato di nuovo il corso d’acqua che l’avrebbe portato in salvo. Rimasto prigioniero all’interno della vasca d’acqua, il capriolo è stato soccorso da vigili e carabinieri. Era ferito e, spaventato e bagnato, tremava come una foglia. Immediatamente è stata allertata anche la polizia provinciale, competente per gli animali selvatici. Coperto con un lenzuolo, il capriolo è stato curato: aveva ferite da taglio sul collo e una profonda lesione a un ginocchio. Le lesioni sono state disinfettate e suturate, l’animale è stato anestetizzato e, al termine dell’anestesia, liberato. Secondo i tecnici riuscirà sicuramente a tornare “in forma”.

 

capriolo_2

Riguardo l'autore
L'informazione di punta

Lascia un commento

*