10 Nov 2011

Le manifestazioni dureranno tre giorni, e si svolgeranno nella città altovicentina a partire da domani alle ore 11. Nell’ex Lanificio Conte e in piazza Falcone Borsellino vi saranno spazi aperti fino alle ore 20, poi il sabato e la domenica dalle 10 alle 20 con orario continuato. «Nell’area scledense l’innovazione è sempre di casa – osserva Agostino Bonomo, presidente dell’associazione artigiana – e le aziende artigiane che “tengono” di più, rispetto alla crisi, sono quelle che innovano». In questo senso, Confartigianato sta puntando molto sulla mobilità elettrica. «La nostra associazione ha firmato un protocollo di intesa con 70 Comuni della provincia per facilitazioni a chi possiede un’auto a batteria, e vogliamo ottenere accordi coi produttori per l’acquisto di mezzi» precisa il direttore dell’associazione Pietro De Lotto. Nella tre giorni sono previsti una serie di workshop su più ambiti: “Design for all”, architettura di qualità, modello Toyota per le Pmi, tutela di brevetti. Venerdì è poi in programma la “staffetta” dei sindaci: «Ci saranno partenze da Vicenza, Lonigo e Bassano – spiega De Lotto – arriveranno a Schio dopo le 11 al volante di otto auto elettriche». All’iniziativa verrà abbinata la possibilità sabato e domenica, per tutti i visitatori, di fare dei “test drive” di auto elettriche Mitsubishi, Peugeot, Microvett, Citroen, Toyota, Piaggio, Birò.

 

 

Riguardo l'autore
L'informazione di punta

Lascia un commento

*