03 Giu 2011

 

mountain bike Valleogra MTB Race SchioLa foratura del russo Medvedev alle ultime curve della Valleogra MTB Race Marathon permette al campione italiano Mirko Celestino di aggiudicarsi la sesta Granfondo di Schio. Secondo al traguardo giunge Johnny Cattaneo e terzo arriva lo sfortunato Medvedev che si era imposto in solitaria al Gran Premio della Montagna sul Monte Novegno. Con questa edizione la Marathon ciclistica vicentina si impone nel calendario nazionale come una classica, tanto che ospiterà l’anno prossimo l’edizione 2012 del campionato nazionale Mountain Bike. La gara, partita domenica 29 maggio alle 9:30 da via Battaglione Valleogra, ha visto ai blocchi di partenza i migliori atleti della Mountain Bike italiana ed estera che si sono sfidati sui 60 chilometri del percorso che da Schio sale verso il Novegno e poi dopo la discesa vede affrontare le rampe dell’altopiano dei Tretti fino al ritorno in centro della città laniera. Oltre ai professionisti della bicicletta hanno partecipato anche un folto plotone di appassionati -almeno 1.400 atleti- che si sono suddivisi tra il percorso lungo e quello più breve della cosidetta classica.Ormai Schio ancora una volta dimostra avere il cuore colmo di passione per la mountain bike. Ottima anche la risposta degli scledensi che hanno offerto una bella cornice di pubblico sia all’arrivo che lungo il difficile percorso montano di 2.137 metri di dislivello. Tra le donne si è imposta Alessia Ghezzo staccando fin dalle prime battute Anna Ferrari e conquistando la vittoria con una gara in solitaria. Terza Simona Mazzucotelli. Nel percorso Classic è invece Nereo Canale che alza le braccia al cielo conquistando la sua prima vittoria alla Valleogra. A seguire Francesco Vaia arrivato secondo e Andrea Pendini, terzo. Anche tra le donne del corto, un’atleta fa gara a se ed è Elisa Cappellari che arriva al traguardo in solitaria, seguita da Eleonora Serafin e Rossella Libralato. Tra gli atleti in gara, la Valleogra MTB Race ha visto la partecipazione della paraolimpionica nonvedente di Sydney 2000 Silvana Valente che con il suo conduttore Mirko Zorzo ha affrontato il percorso corto. Sfortunata, ha avuto un problema tecnico durante la gara ed è caduta a un paio di chilometri dal traguardo. Rimane il gesto sportivo: quello cxhe conta per queste persone è partecipare e la soddisfazione di aver affrontato un percorso tecnico come la Valleogra MTB è comunque una vittoria personale.

Riguardo l'autore
L'informazione di punta

Lascia un commento

*

captcha *