14 Feb 2011

ISELLO VERNICI VALDAGNO: Vallortigara, Bertagnin, Randon, Antezza, Nicolia, Tataranni, Rigo, Travasino, Panizza, Oviedo. All. Marozin
INGRAPH SEREGNO: Fontana, Marchini, Squeo, Mastropierro, Bertran, Mariani Mi., Mariani Ma., Illuzzi, Lobasso, Di Biase. All. Colamaria
Arbitri: Bisacco e Marra (ausiliario Grigolato)
Reti: pt 6’25” Tataranni (IV), 8’50” rig. Rigo (IV), 17’31” Nicolia (IV); st 3’41” Nicolia (IV), 9’17” Squeo (S), 11’40” Bertran (S), 17’34” Tataranni (IV), 21’42” e 23’07” Tataranni (IV).

Finalmente, è riapparsa la Isello settebellezze! E il pur quadrato Seregno è stato stregato da una prorompenza che ha avuto il dono della continuità per tutti i 50’.
Molto bello il prologo (e l’intervallo fra i due tempi) al match, nel segno di una tradizione iniziata una settimana fa con il “Centro Energy” valdagnese. Questa volta ospiti per una esibizione di ballo sono stati i componenti del “Let’s Dance Club” di Schio.
Pronti, via e la Isello si presenta con Oviedo, Rigo e Travasino in retrovia, Nicolia e Tataranni sul fronte d’attacco. Il Seregno risponde con Fontana, Illuzzi e Marchini dietro, Mastropierro con Bertran in attacco. La Isello prende l’iniziativa e si deve confrontare subito con marcature strettissime. C’è una traversa di Travasino, poi un palo di Bertran, ma è Fontana ad essere spesso protagonista di interventoni su Nicolia e Tataranni. Al 5’26” a salvare l’estremo è il palo su gran botta di Rigo. Ma al 6’25” il contropiede biancoceleste è mortale: Nicolia parte in verticale poi apre sul secondo palo, tocco al volo di Tataranni: 1-0. Arriva l’8’50” e Mastropierro atterra Tataranni, è rigore che il cecchino Rigo trasforma con un siluro nel sette. E’ partita apertissima, Seregno è pericoloso di rimessa, si apre un conto fra Oviedo e Bertran, ma ad avere ragione è l’estremo valdagnese. Non ci sono attimi di tregua, il ritmo è sempre sostenuto. Sembra assestato un periodo di equilibrio, poi al 17’31” Nicolia parte per un coast-to-coast e a contatto con Fontana lo beffa con un velenoso rasoterra. Seregno prova anche una zona mista e alternativamente va al tiro, ma Oviedo è una muraglia. Ultimo brivido al 24’28”: Marchini devia di pattino in area, è rigore che Rigo batte bene ma trova il palo poi, sulla ribattuta, Fontana riesce a fare una paratona.
Ripresa. La Isello ha uno starting five con Oviedo, Randon-Rigo, Tataranni-Nicolia. Il Seregno si ripropone con Fontana, Illuzzi-Marchini, Bertran-Mastropierro. Al via è un continuo botta e risposta fra un Seregno vivacissimo e una Isello prorompente. Oviedo continua a stagnare le velleità del Seregno mentre Fontana non può nulla al 3’41” su affondo di Nicolia: l’assist a Randon smarcatissimo è di precisione e altrettanto la ribattuta : 4-0. Il Seregno si toglie per un momento dal-l’inferno al 9’17” quando al termine di una triangolazione d’attacco Squeo trova un gran diagonale sul quale Oviedo non può nulla. E’ un frangente nel quale la tensione positiva in casa Isello si allenta e il Seregno ne approfitta. E così al-l’11’40” dopo una certa pressione dei lombardi che Bertran è pronto a riprendere una ribattuta sottomisura: 4-2. Ma è una Isello che sembra sonnecchiare però come un serpente: al 17’34” Nicolia va in retro porta, converge e smazza un assist da favola sul secondo palo, risponde al volo Tataranni e firma il 5-2. Il Seregno è anche ingenuo, Bertran si perde in inutili proteste, Nicolia se ne va e serve un assist d’oro a Tataranni: 6-2. Isello di forza al 23’07”, nuova magia d’assist di Nicolia e Tataranni che non perdona: 7-2.

 

 

 

Riguardo l'autore
L'informazione di punta

Lascia un commento

*