20 Lug 2010

Il dibattito quindi è acceso soprattutto attorno ai finanziamenti che verrebbero concessi alle comunità giovanili organizzate secondo la discrezionalità del Ministero per le politiche giovanili. Ci si chiede ora: “Con l’approvazione delle comunità giovanili quali associazioni verrebbero incluse nei finanziamenti?“, sono necessarie norme imposte dall’alto per stabilire quali associazioni meritevoli di aiuti ed attenzione da parte delle istituzioni? Si tratta o no di una forzatura eccessiva e di una schematizzazione che favorisce delle fratture tra associazionismo “meritevole” e non?. Qualcuno, sul web, comincia a denunciare il rischio per una troppa ampia discrezionalità del ministero.

 

 

 

Riguardo l'autore
L'informazione di punta

Lascia un commento

*