Nasce a Schio il collettivo sartoriale coordinato dalla cooperativa Samarcanda. Il progetto ha come obiettivo riportare al centro della manifattura tessile la qualità del lavoro artigianale in un contestoi di inserimento sociale per donne che vivono situazioni di disagio creando opportunità di inclusione lavorando assieme ad esperti del settore, i qualii, un modellista e una sarta, oltre a spiegare durante i corsi le tecniche sartoriali rimettono in forma i vestiti abbandonati negli armadi di casa propria. Il progetto è finanziato dalla fondazione Cariverona con l’appoggio degli assessorati al sociale dei comuni di Schio e Thiene.

Riguardo l'autore

Lascia un commento

*

captcha *