Una citta nella citta, l’ex manicomio di San Felice, luogo di cura ma anche di disperazione e isolamento, che ora vede concretamente la possibilita di scomparire come presenza archittettonica a seguito di una serie di riconversioni e di nuove destinazioni d’uso.
Varie associazioni chiedono invece che all’interno dell’ ex manicomio continui ad esistere un luogo della memoria dove questa storia possa essere ricordata, scoperta e visitata.
Un luogo per la citta per non dimenticare una parte del proprio passato di comunità.

Riguardo l'autore

Lascia un commento

*

captcha *